capelli-corti-uomo

Capelli corti uomo: i tagli che fanno tendenza

Buzzcut o ciuffo ribelle? I capelli corti nell’uomo sono i più gettonati, grazie anche alle tendenze, che li confermano i preferiti dalle donne. Se sfoggiate invece una chioma fluente e volete darci un taglio, cambiando di netto il vostro hair style, seguiteci in questo articolo perché vi descriveremo tutto il fascino delle acconciature maschili.

Acconciature capelli corti uomo

I capelli corti per uomo sono tornati in voga in modo prepotente, quasi come a dare una risposta decisa agli eccessi che, negli ultimi anni, hanno visto trionfare capelli lunghi e persino lunghissimi. Ma tra le tipologie di acconciature capelli corti per uomo non è facile scegliere: si va infatti dalla rasatura completa al buzzcut, arrivando fino al classico ciuffo ribelle. Quale scegliere? Per farlo è importante esaminare i propri lineamenti. Ma scopriamo insieme quali sono le tendenze.

Tra i nuovi trend del 2018 c’è senz’altro il cosiddetto buzzcut, un taglio maschile corto, anzi, cortissimo. Stiamo infatti parlando di un’acconciatura per uomini davvero minimal, ad un solo passo – o meglio, ad alcuni millimetri – dalla rasatura totale. I migliori barbieri riescono ad eseguire questo taglio con forbice e pettine, mentre in altri casi ci si affida al rasoio elettrico. Il risultato è un taglio che, mettendo in forte risalto lo sguardo, può adattarsi ad ogni stile: con gli accessori e l’atteggiamento giusto, il buzzcut è un’acconciatura che calza a pennello sia per il bravo ragazzo che per il bad boy.

Chi vuole dare un taglio davvero netto, magari in concomitanza con delle stempiature o con una progressiva caduta, può fare ancora di più, optando per una rasatura a zero, anche se va detto che il buzzcut è un ottimo taglio di transizione, capace infatti di nascondere i primi effetti della perdita di capelli. L’opzione opposta, per chi è tentato da un taglio corto per uomo, è quella dei capelli con ciuffo, e quindi con il doppio taglio: capelli rasati ai lati e più lunghi sulla parte superiore, da modellare magari con del gel. E se si vuole qualcosa di non troppo corto, ma se allo stesso tempo non si desidera avere a che fare con un ciuffo ribelle, si può optare per una frangia cortissima.

Quale taglio scegliere in base al tipo di viso

I tagli corti maschili si abbinano perfettamente ad un volto completamente rasato, ma va detto che è possibile variare e osare con la barba o con i baffi, a patto di curarli attentamente e soprattutto assiduamente. Del resto le acconciature maschili con capelli corti permettono di dedicare del tempo in più alla cura di barba e baffi, in quanto di per sé non richiedono troppi sforzi: avere i capelli rasati significa infatti alzarsi dal letto ed essere già pettinati!

Come sottolineato, i capelli rasati hanno la peculiarità di mettere in grande evidenza i tratti del viso. I capelli corti stanno benissimo agli uomini con zigomi evidenti e viso squadrato, e quindi con un viso virile da ‘pulire’ e da esaltare.  I maschi con un viso ovale, come sempre, non hanno nulla da temere: la forma del loro viso, infatti, ben si presta a qualsiasi tipo di taglio. Meno fortunati, invece, gli uomini con un viso particolarmente tondo: in questo caso un taglio cortissimo andrebbe ad addolcire ulteriormente e forse eccessivamente i tratti. Meglio optare, quindi, per un taglio sì corto, ma con un bel ciuffo, così da infondere maggiore carattere allo sguardo.

21 Agosto 2018 Categories: Vivi le tue passioni
share TWEET PIN IT SHARE share share

Entra nella nostra community per ricevere
offerte e consigli per prenderti cura dei tuoi capelli!