beach-waves

Beach waves: come ottenere delle seducenti onde marine sui capelli

I boccoli sono tornati di tendenza in modo prepotente. Non pensate però alle chiome volume di qualche decennio fa, né tanto meno ai ricci fittissimi e strettissimi. Come già anticipato nell’estate 2017, e come confermato durante questa calda stagione, la tendenza più hot del momento è quella delle beach waves. Si tratta di onde morbide, naturali e leggere, perfette per lasciarsi alle spalle le pieghe severe dei capelli lisci, acconciature decisamente fuori trend in estate.

Di star con i capelli ravvivati da queste affascinanti onde ne abbiamo viste già tantissime: basta pensare a Balke Lively, Jessica Alba, Jennifer Lawrence, Kendal Jenner e Gigi Hadid. Ma come si può ottenere questo particolare effetto, capace di imitare in qualsiasi occasione i capelli da spiaggia, sensualmente e attentamente scompigliati? Abbiamo deciso di raccogliere in questo articolo le più efficaci tecniche home made per ottenere l’effetto beach waves, con o senza piastra.

Fare le beach waves con la piastra

Per prima cosa, come raccomandiamo sempre, è importante usare delle piastre di qualità, in grado di rispettare i capelli. Questi devono essere completamente asciutti e perfettamente pettinati, senza la presenza di nodi. Senza andare a stressare la chioma con delle temperature troppo alte, è necessario tenere la piastra in diagonale, per ottenere un effetto il più possibile naturale. La piastra va passata una sola volta per ogni ciocca: non si parte dall’attaccatura quanto invece un palmo più in giù –  lì dove si vuole far partire l’onda – e ci si aiuta con l’altra mano, per creare l’effetto voluto. Le punte, invece, vanno lavorate in modo normale, senza girarle, né verso l’interno, né verso l’esterno. Per fare in modo che una sola passata sia sufficiente, è necessario effettuare un movimento lento: i capelli più ribelli, ovviamente, richiederanno tempi più lunghi.

Onde marine su capelli… con il sale

Per chi non vuole utilizzare la piastra ma ha invece voglia di sperimentare qualcosa di nuovo, c’è un metodo piuttosto particolare per ottenere delle splendide e naturali beach waves. È necessario miscelare un bicchiere di acqua calda, 1 cucchiaio di olio di cocco e un cucchiaino di sale grosso in un contenitore spray, per poi vaporizzare il tutto sulle lunghezze e procedere con la messa in piega.

Beach waves senza prodotti né piastre, di notte

Per chi invece desiderasse delle onde del tutto naturali, senza usare phon, piastre o cosmetici home made, esiste la possibilità di acconciare i capelli appositamente prima di andare a letto. A questo scopo sarà necessario tracciare la riga centrale dei capelli e dividere la chioma in due, per poi raccoglierli in due grosse ciocche laterali da fermare in alto: il mattino dopo, i capelli saranno ondulati e scompigliati al livello giusto!

Le trecce formano le onde

Ancora più efficienti delle ciocche laterali che abbiamo descritto sopra sono le trecce. Proprio così: è necessario effettuare due trecce – una per lato – partendo di capelli bagnati, per poi procedere con la normale asciugatura. Dopo qualche ora sarà sufficiente sciogliere la treccia e ammirare il risultato.

12 giugno 2018 Categories: Vivi le tue passioni
share TWEET PIN IT SHARE share share

Entra nella nostra community per ricevere
offerte e consigli per prenderti cura dei tuoi capelli!